Financial Pyramid

Il Financial Pyramid, infine, è suddiviso in quattro sezioni: la prima parte riguarda la gestione mensile del bankroll; in questo foglio bisognerà impostare la cassa di partenza, la percentuale di investimento giornaliero e la percentuale di guadagno giornaliero. A questo punto, avremo nella casella “guadagno giornaliero” l’obiettivo minimo da raggiungere per ogni giornata del mese. Ipotizzando di impostare la cassa totale a 200€ con il 20% di rischio giornaliero e il 5% di interesse, il sistema ci dirà che la cifra minima da guadagnare (per quel dato giorno) sarà di 2€. Per raggiungere il nostro obiettivo utilizzeremo un secondo foglio, un semplice sistema a correzione d’errore (giocabile con i bookmaker Matchpoint, iZiPlay ed Eurobet) composto da quattro eventi sportivi. Totalizzeremo una vincita sia con tre punti sia con quattro. Ovviamente se verranno indovinate tutte le gare, risulteranno vincenti due schede. In questo foglio sarà sufficiente impostare i parametri della prima maschera, lo sviluppo sarà automatizzato. Consiglio di scegliere il primo evento con quota alla pari mentre il secondo e il terzo potrebbero essere costituiti da due doppie (@ 1,30 circa). Il quarto evento potrebbe essere sia giocato con una doppia sia con il segno dispari (@ 2,00 circa).

L’ultima schermata del foglio contiene il Report Betting: sarà sufficiente inserire i valori degli stake utilizzati per le due schede per ottenere il guadagno netto e la quota effettiva giocata. Quest’ultimo valore dovrà essere inserito nel terzo foglio denominato Up X Down Y. Codesto foglio serve per gestire la progressione con il sistema a correzione d’errore. Non dovrete fare altro che impostare la cassa (il valore corrisponde al rischio massimo giornaliero, vedi primo foglio), il valore iniziale da puntare (Start Stake) e i parametri Up e Down. Cosa sono questi due parametri? Semplice, il primo indica la cifra da togliere allo stake della puntata precedente quando si verifica una vincita, mentre il secondo indica la cifra da aggiungere alla puntata successiva quando la scommessa precedente si rivela perdente. Questi parametri possono essere stabiliti a piacere, ma consiglio di non impostare il Down oltre tre volte l’Up. Tenete conto che i primi due step, in caso di vincita, rimarranno invariati. Per non sbagliare dovrete inserire i valori richiesti nelle celle arancioni o con i titoli del medesimo colore. È fondamentale saper gestire questo foglio, il successo del Financial Pyramid dipende proprio da questa progressione programmata. Se i pronostici saranno negativi ed accuserete delle perdite (nel peggiore dei casi anche l’intera % di investimento giornaliero) cercate di mantenere la calma ed evitate colpi di testa. In quel caso inserirete la vostra perdita (con il segno negativo) nella casella “prof/loss” del primo foglio (in corrispondenza del giorno del mese) e andrete avanti a puntare sfruttando il resto del bankroll. I conti si faranno dopo 30 giorni e chiudere anche con 1€ di guadagno sarà comunque positivo. L’ultimo foglio invece non è altro che un prospetto sulla manovra finanziaria che andrete ad eseguire.
Powered by