La macina del diablo

La macina del diablo

Questa progressione prende origine da un misterioso giocatore di nome Oscar di cui si sono perse le tracce e che sembra sia stato l'ideatore di questa semplice ma efficae progressione a basso rischio applicata ai dadi a Las Vegas verso gli anni '50. La si trova per la prima volta pubblicata nel libro dal titolo "Casino's Gamblers guide" di Allan Wilson.

L'obiettivo è gudagnare un pezzo alla fine di ogni attacco.

Si punta un pezzo, se si vince l'attacco è chiuso.

Se si perde, si continua a puntare lo stesso numero di pezzi.

In caso di vittoria, si aumenta di 1 pezzo la puntata.

Fin qui già visto in diverse progressioni, la particolarità della manovra di Oscar è nel fissare l'obiettivo di vincita a 1 pezzo; quindi, in caso di vittoria, se aumentando la puntata di 1 pezzo il profitto eventuale è superiore a 1 si può diminuire la quota e il rischio.

Si tratta di una progressione disegnata per ridurre il rischio di aumentare troppo le puntate in caso di lunghe serie negative.
Powered by