LayPlan

Il LayPlan è un foglio di lavoro utilissimo per coloro che prediligono operare prettamente da banco; in gergo si dice “layare” un evento sportivo, ma che cosa significa? Semplice, se pensiamo che una squadra X non possa battere una squadra Y accettiamo scommesse (proprio come il bookmaker) sulla squadra X, la quota la decidiamo noi e pure la liability (il rischio). Prendiamo ad esempio la prima partita giocata nello Staking (nell’immagine sopra): se pensiamo che Cagliari - Milan non finirà 1-1, bancheremo il risultato esatto. Bancando 5€ a quota 6,00 ci esporremmo di 25€ perché se dovesse uscire tale risultato, dovremmo pagare il giocatore che ha puntato 5€ (5 x 6 = 30 – 5 = 25). Il foglio, oltre a fare tutti i calcoli del caso, ripartirà il rischio in fasce (sono pre-impostate ma è possibile cambiarle). Dopo aver aggiornato l’esito della scommessa, il foglio ci dirà a quanto ammonta la cassa e qual è il profitto/la perdita. Nel nostro esempio la partita terminerà 2-1, pertanto nella casella risultato verrà inserita la “V”. Da notare che la vincita non è di 5€ ma di 4,85€ perché è stato utilizzato un book che trattiene il 3% sulle vincite. Sarà sufficiente cambiare la % nella casella “commissione book” se il vostro book di riferimento segue regole diverse. Come potete notare, i valori dello stake sono interi (sono stati arrotondati automaticamente) perché nella casella “decimali n/y” ho impostato “no”, viceversa inserendo “yes” compariranno "magicamente" i numeri con i decimali. La possibilità di switchare è senz’altro comoda perché non tutti i bookmakers permettono l’uso dei decimali.
E' presente anche un secondo foglio, il LayPlan con stake variabile:
è simile al precedente ma con la differenza che lo stake verrà impostato manualmente dal punter e non in base al range di quote pre-impostato.
Powered by